Archivi

15.06

La Tenuta Fragassi

Siamo a Città Sant’Angelo, provincia di Pescara, in Abruzzo. La Tenuta Fragassi, raccontata dalla Signora... Mostra articolo

Siamo a Città Sant’Angelo, provincia di Pescara, in Abruzzo.
La Tenuta Fragassi, raccontata dalla Signora Ester Pierfelice, responsabile qualità dei prodotti, da Alessandro Paltera, responsabile commerciale, e dal titolare Gianni Fragassi. Il prodotto che distingue l’azienda è il pomodoro Pera d’Abruzzo. Cos’è il Pera d’Abruzzo? È un pomodoro originale, non è un pomodoro ibrido, il cui seme è stato risanato grazie ad un progetto regionale. È lo stesso pomodoro di 30-40 anni fa.

Le piante crescono su palchi fino a due metri di altezza. È necessario un grande lavoro manuale per la raccolta, la cui prima selezione avviene in campo. In laboratorio avviene una seconda selezione che consente di ottenere alla fine del processo una passata di grande qualità. Il Pera d’Abruzzo è un pomodoro a bassa acidità, ricca di licopene, dolce, naturale, buono anche per chi ha intolleranze al pomodoro comune.

Come avviene il processo produttivo? I pomodori vengono raccolti alla giusta maturazione, depositati in una vasca dove subiscono diversi lavaggi. E’ a quel punto che avviene la seconda selezione. I pomodori, una volta scottati a vapore, arrivano alla “passatrice” che separa i semi e le bucce. A quel punto il pomodoro viene imbottigliato, tappato e pastorizzato. Il processo è in parte manuale e in parte meccanizzato. Il pomodoro Pera d’Abruzzo è molto distribuito in Germania e Australia, dove la dolcezza e l’assenza di acidità fanno la differenza.

Oltre al Pera d’Abruzzo l’azienda produce olio extravergine d’oliva, in particolare l’Aprutino Pescarese DOP e altri olii aromatizzati coltivati direttamente in azienda agricola. I terreni del pescarese sono votati principalmente alla coltivazione di olivo e vigneti. E da qualche anno anche al pomodoro autoctono Pera d’Abruzzo, che ha caratteristiche organolettiche molto apprezzate dal consumatore finale. La Tenuta Fragassi produce Pera d’Abruzzo su circa 10 ettari, dedicati soprattutto alla trasformazione in passata e in piccola parte per la vendita del fresco per insalate.

Nel 2005 l’azienda ha cominciato a vendere prodotti trasformati, prima l’olio extravergine d’oliva DOP e ora per lo più la passata di Pera d’Abruzzo. La pianta di questa varietà di pomodoro necessita di molto lavoro. Ha bisogno di successive potature mentre la raccolta non può essere meccanizzata. Quest’ultima non avviene in un solo passaggio ma servono almeno 5-6 settimane. Questa raccolta scalare permette al prodotto di raggiungere la giusta maturazione. Questa pianta è poco produttiva rispetto ad altre varietà, ma il sapore non acido e molto dolce è molto apprezzato.

Timac AGRO Italia contribuisce ogni giorno al successo della Tenuta Fragassi con i propri prodotti, che ne assicurano maggiore uniformità e l’azienda è pienamente soddisfatta del risultato finale sul prodotto. La pianta è difficile da coltivare, ma i risultati ottenuti e le tante telefonate di apprezzamento che l’azienda riceve ogni giorno sono un punto d’orgoglio per l’intera tenuta.

15.06

Le Cantine Fontanafredda

Il Sig. Alberto Grasso, responsabile agronomico delle Cantine Fontanafredda ci introduce nella storia e nella... Mostra articolo

Il Sig. Alberto Grasso, responsabile agronomico delle Cantine Fontanafredda ci introduce nella storia e nella tradizione dell’azienda. Fontanafredda è un’azienda storica, ha oggi 150 dipendenti e produce circa 8.500.000 di bottiglie per un totale di oltre 50.000.000 di euro di fatturato. Il vigneto di proprietà è di circa 120 ettari, ma l’azienda vinifica oltre 600 ettari, grazie ad una rete di oltre 400 agricoltori che storicamente conferiscono la produzione alle Cantine Fontanafredda.

Fontanafredda è un’azienda storica delle langhe piemontesi e i prodotti più importanti sono il Barolo e il Nebbiolo da Barolo, e le varie declinazioni: Lazzarito, la Delizia, la Villa e la Rosa. Ma anche tutti i vini tipici piemontesi come il Barbera, il Dolcetto e il Moscato.

La caratteristica dell’azienda è sempre stata l’equilibrio tra la storia e l’innovazione, oltre al rispetto delle persone. Fontanafredda esporta in tutto il Mondo, in circa cinquanta paesi. In particolare in nord Europa, Stati Uniti e Canada. Il fatturato complessivo resta comunque al 60% italiano e 40% estero. L’obiettivo è aumentare la quota di mercato all’estero, mantenendo le quote in Italia.

La nutrizione della vite è un aspetto fondamentale. I vini di qualità nascono dalla qualità in vigneto. Timac Agro è un partner importante, perché ha permesso a Fontanafredda di fare passi in avanti nella crescita della qualità del vigneto.